Legna da ardere

Anche la legna da ardere rappresenta una fonte energetica rinnovabile 

LEGNA DA ARDERE, una scelta etica per l’ambiente e non solo!
Il legno, al contrario delle fonti fossili di energia, è una risorsa rinnovabile. Questo perché gli alberi,da milioni di anni presenti sulla terra, se gestiti in modo corretto potranno continuare ad esistere, all’infinito, producendo non solo legno, ma beni e servizi utili a noi, agli animali e a tutto il pianeta.

La Rial Services offre varie essenze:

Faggio

Il faggio appartiene alla famiglia delle Fagaceae alberi molto diffusi in Italia e in tutta l’Europa. La legna da ardere di faggio si riconosce per le caratteristiche della sua corteccia: liscia e grigia. Il faggio ha un buon potere calorifico, è perfetto per i caminetti ventilati e consigliato per cotture alla brace.


Rovere

Ottima come tipologia di legna da ardere perchè ha la capacità di mantenere la fiamma. Il Rovere (quercia o cerro) è un legno che si riconosce facilmente: ha un colore scuro e una corteccia molto rugosa.


Carpino

Il Carpine appartiene alla famiglia delle Betulaceae sottofamiglia delle Corylaceae. Ha un’ampia distribuzione in Italia fatta eccezione per isole. La caratteristica principale è la corteccia liscia di colore chiaro (grigio-argento). Dal Carpine si ricava un’ottima tipologia di legna da ardere perchè brucia lentamente producendo un ottimo carbone.


Frassino

Il Frassino è tra le tipologie di legna da ardere più consigliate e conosciute. Dopo essere stata spaccata va conservata al riparo per evitare che sviluppa muffe e che marcisca perdendo il suo potere calorifico. Il frassino brucia con facilità e ha una durata lunga con fiamma media.


Robiniua pseudoacacia

Robiniua pseudoacacia è una pianta della famiglia delle Fabaceae”. La Robiniua, si caratterizza per la sua corteccia di colore marrone chiaro/rossastro molto rugosa.
Molto resistente all’umidità è una tipologia di legna da ardere perfetta per mantenere il fuoco. Il legno di Robiniua pseudoacacia è duro e scoppietta.